Tank Girl by Jamie Hewlett
ABOUT: LIVE FROM TORINO!?
POP CULTURE # TECHNO MUSIC
# PUNK ROCK AND HAPPINESS...
my life & MTV

   
[-_-]anKor loves these links:acidhouse \ attu \ bloody.sunday \ booooooom \ coincidenceS \ conscientiouS \ The+Cure \ fecal.face \ geisha \ glubilga \ indienudes \ (((i))) \ kottKe \ linkchecker \ mtv \ neurastenia \ sentieri.selvaggi \ splattercontainer \ SUBSONICA \ the STROKES \ trainspotting.1996 \ UNDERWORLD \ woostercollective
The ClutCh
__________________
[-_-]mondo blog:
asashleyb \ autorun \ boingboing \ consiglioegitto \ d.goldstein \ elbo \ feministe \ flickrblog \ Icepick \ ink \ kush \ lakescorner \ milinkito \ mozetta \ onemoreblog \ plep \ polaroid \ settore4C \ strelnik \ sugar-n-spicy \ ternura \ we-make-money
stockholm beat connection __________________
[-_-] les particules élémentaires:
my 31 hits:la.lista.de.la.vida;
voli imprevedibili...;
noi, the stylish kids in the riot;
exec sql select love;
amo il calcio sin verguenza;
noi, i ragazzi dello zoo di Torino;
more.important.things.in.life...;
l'età dell'oro dello sfascio 1;
matrix_anKor_reloaded;

_________flickr.ankor2:

[-_-]ME, MYSELF & I :
__________________
[-_-] I keep mine hidden:

my.lastfm\ my.flickr\ my.mp3\
out\ R.Bresson\ beldad.2\ gummo2\
Sono: massimo (anKor)
Citta': Torino
Contatto: ank2222@gmail.com
la mia email

Me, myself and i


ARCHIVIO:
/ luglio 2002 / agosto 2002 / settembre 2002 / ottobre 2002 / novembre 2002 / dicembre 2002 / gennaio 2003 / febbraio 2003 / marzo 2003 / aprile 2003 / maggio 2003 / giugno 2003 / luglio 2003 / agosto 2003 / settembre 2003 / ottobre 2003 / novembre 2003 / dicembre 2003 / gennaio 2004 / febbraio 2004 / marzo 2004 / aprile 2004 / maggio 2004 / giugno 2004 / luglio 2004 / agosto 2004 / ottobre 2004 / novembre 2004 / dicembre 2004 / gennaio 2005 / febbraio 2005 / marzo 2005 / aprile 2005 / maggio 2005 / giugno 2005 / luglio 2005 / agosto 2005 / settembre 2005 / ottobre 2005 / novembre 2005 / dicembre 2005 / gennaio 2006 / marzo 2006 / aprile 2006 / maggio 2006 / giugno 2006 / luglio 2006 / agosto 2006 / settembre 2006 / ottobre 2006 / novembre 2006 / dicembre 2006 / gennaio 2007 / febbraio 2007 / marzo 2007 / aprile 2007 / maggio 2007 / giugno 2007 / luglio 2007 / agosto 2007 / settembre 2007 / ottobre 2007 / novembre 2007 / dicembre 2007 / gennaio 2008 / febbraio 2008 / marzo 2008 / aprile 2008 / maggio 2008 / giugno 2008 / luglio 2008 / agosto 2008 / settembre 2008 / ottobre 2008 / novembre 2008 / dicembre 2008 / gennaio 2009 / febbraio 2009 / marzo 2009 / aprile 2009 / maggio 2009 / giugno 2009 / luglio 2009 / agosto 2009 / settembre 2009 / ottobre 2009 / novembre 2009 / dicembre 2009 / gennaio 2010 / febbraio 2010 / marzo 2010 / aprile 2010 / maggio 2010 / giugno 2010 / agosto 2010 / ottobre 2011 / gennaio 2012 / febbraio 2012 / giugno 2013 / luglio 2013 / settembre 2013 / ottobre 2013 / marzo 2014
  • Current Posts

  • Powered by blogger.com
  • Listed by blogarama, yaccs, blogwise


    ____does___MTV___have___a___molecule___?
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi! non leggete questi testi!

    website stats

  • mercoledì, ottobre 27, 2004


    ...a sort of homecoming...
    luce dell'est al pracovisko Hypermarket Tesco;
    cliente dal personale sottopagato
    uscito da poco da un sistema produttivo statale
    inquadrato
    strutturato
    dal comintern o chi per esso controllato
    a te che sei il mio presente
    a te la mia mente
    luce dell'est
    un po' opaca anzichèno
    07.00 - 02.00
    sedicioreemezza
    e così
    stamattina
    sveglia alle 6 non so nemmeno dove
    slovacchia
    forse
    paese dimenticato anche da te
    o Madre Russia
    Tasvidania
    Tasvidania, ti salutano con amore
    e deferenza,
    ma qui di rosso è rimasto solo il cuore
    tutto il resto è Coca-cola
    e liberismo spinto
    come un film porno
    le case fatiscenti sullo sfondo
    non si dovrebbe pensare alle ventidue e ventotto
    di un lunedì lavorativo
    passato a fare quattordici cose
    contemporaneamente
    help desk 24 ore su 24
    ma domenica pomeriggio
    una botta di vita:
    ed eccoci al pracovisko Hypermarket Tesco
    a pochi kilometri dal centro
    pieno zeppo di gente
    in silenziosa parata commerciale:
    noi non siamo così diversi
    noi passiamo, spesso, domeniche pomerigge altrettanto squallide
    tedio domenicale quanti amori consuma
    le megliette da Hockey bianco blu
    sono nel paese arrivato quarto a mondiali!
    le trote vive che sguazzano infelici in capienti vasche,
    centinaia di tipi di birra a prezzi stracciati,
    la birra bionda Tatran è così buona...
    ma oggi torno a casa
    e potrò abbracciarti
    pensate ciò che volete, ma all'estero si è sempre più soli
    all'estero si è sempre sulla difensiva
    è un sentimento innato
    la mancanza di protezione fuori dalle proprie mura...
    è proprio così oggi ore 14
    torno a casa
    porco quel cane
    come sono felice
    porco quel cane
    tutto bello
    tutto bello qui nell'est,
    ma che due balle 'sta Slovacchia.

    (The essential disturbance: Can marijuana fight cancer? [via realitycarnival] )
    ? anKor at : 10:53:00 2 Commenti

    lunedì, ottobre 25, 2004


    ...qui a pochi kilomentri da bratislava...
    la gioia a 40 slovenskych korùn;
    canali televisivi birra gnocche slovacche alberghi anonimi lingue incomprensibile la techno minimale dei motel pezzetti di Torino sonica che mi porto appresso
    nell'albergo c'è il satellite a quanto pare,
    si becca solo raiuno di canali italiani
    c'è che non me ne frega niente di vedere qul canale inutile
    molto meglio i canali tedeschi
    la bundesliga spettacolare
    Bochum, Herta Berlin, FC Koln...
    i menu dei ristoranti sono in slovacco con traduzione tedesca
    scelgo a caso cosa mangiare, tanto puntualmente mi arriva
    sempre
    carne con patate
    ora odio la carne.
    Capisco e condivido il mantra 'meat is murder'.
    A proposito
    mi sono diemnticato a Torino il cd di Moz,
    sono cose che non fanno bene al morale.
    Meno male che in loop
    girano i motel connection
    a tutto volume...
    la techno minimale dei motel è un pezzetto
    di Torino sonica che mi porto appresso
    ...
    tu chiamalo se vuoi, campanilismo...
    Il conto qui si dice hucèt
    lo abbiamo imparato per salvarci la vita
    e la salute:
    tutte le volte che urlavamo al cameriere "the bill" please!
    Quello ci portava altre birre e
    così all'infinito...
    la birra a quaranta corone slovacche
    cioè un euro
    è davvero fatto splendido!!!
    Le ragazze di questa città
    sono decisamente belle
    io non le guardo...
    ma restano
    comunque
    decisamente belle.

    [Credits to:
    la biondina della colazione,
    la tipa della reception,
    la collega detta 'ice girl',
    la rossa,
    Olga,
    Tatiana del bar,
    il mondo è bello perchè è donna.
    ]

    (The essential disturbance: scariest movies
    ? anKor at : 17:14:00 0 Commenti

    mercoledì, ottobre 13, 2004


    ...emigrazioni ad est...
    slovakia;
    ...ogni viaggio anche un brutto viaggio è un bel viaggio...
    ciao a tutti!
    vado in slovacchia per lavoro
    due settimane o forse più...
    la prima cosa che ho fatto quando l'ho saputo
    oltre che piangere
    è stato andare a vedere su google
    qualche foto di quel paese;
    a quanto pare non è affatto brutto!
    Sembra un po' la russia desolate
    e malinconica
    con qualche tocco di scandinavia.
    Sarà tutt'altro che una vacanza:
    installazioni notturne,
    freddo bestiale,
    ristoranti che chiudono alle otto in punto,
    ma anche 'sta volta ci vuole ben altro per abbattermi,
    ne ho passate di peggio,
    ciò che taglia le gambe non è la mole di lavoro,
    non sono le cazziate del capo,
    le scadenze che tolgono il respiro
    no
    ciò che è insopportabile è la noia,
    nelle trasferte si soffre, si dorme poco,
    ci si sbatte a destra e a sinistra,
    ma non ci si annoia mai.
    Comunque sarà durissima,
    in Slovacchia
    vorrà dire che nei week End leggerò un po' di Welsh e Coupland,
    'Colla' + 'Porno' + 'All families are psychotic'
    mangierò salmone,
    berrò vodka,
    me ne andrò in giro per le colline slovacche
    con una Skoda affittata all'aereporto
    di colore grigio topo.
    Questo è amore sviscerato per i paesi dell'Est,
    'l'insostenibile leggerezza dell'essere'
    visto anni fa
    poi letto il libro
    ancora più bello
    Milan Kundera
    capolavoro
    erotico
    filosofico
    e culturale,
    Nietsche non è mai stato così attuale!
    Il dionisiaco per le strade di Praga.
    Divago, come sempre, dico tante cose per non dire mai niente.
    C'è che a me piace così tanto restarmene ai margini,
    non essere mai al centro dell'attenzione,
    accettare un po' di tutto quel che passa il convento.
    C'è che sono felice.
    Davvero.
    Stento a crederci, ma è così.
    Il fatto di partire per la Slovacchia
    non era proprio nei miei sogni,
    ma pazienza...
    vorrà dire che farò qualche bella foto digitale
    nei paesini rurali.

    Il cliente slovacco oggi mi ha mandato zippato
    un mp3 dei faith non more
    'epic' in versione live.
    Bellissima.
    Potente.
    Quanto era grande la band di Mike Patton?

    Come dice il vecchio adagio
    ciò che non ci uccide
    ci fortifica.
    (The essential disturbance: l'insostenibile leggerezza degli StorageBuildings)
    ? anKor at : 19:04:00 0 Commenti

    martedì, ottobre 12, 2004


    approvo in pieno questo post di geisha:
    il discreto fascino di neve e gliz;
    the mascotte Torino2006 - The most original couple in the history of the Olympics: Neve is a snowball - Gliz is ice cube. Neve and Gliz were born from the pencil of the Portuguese designer Pedro Albuquerque, 38, who won the international competition, organised by TOROC, on 25 March 2003.
    (TRAD. Le coppie più originali nella storia delle olimpiadi: Neve è una palla di neve - Gliz è cubo di ghiaccio.
    Neve e Gliz sono stati creati dalla matita del progettista portoghese Pedro Albuquerque, 38, che ha vinto la competizione internazionale organizzata dal TOROC, il 25 marzo 2003.)

    (via geisha.blog)

    Tenuto conto che al Coni e alla Rai di Torino 2006 gliene frega un emerito cazzo, ci tengo a pubbicizzare nel mio piccolo, in qualche modo l'evento che verrà...

    (The essential disturbance: viva neve e gliz!)
    ? anKor at : 07:18:00 0 Commenti

    lunedì, ottobre 11, 2004


    ...l'annus horribilis nell'etere...
    il vizio italico del gattopardismo;
    il nuovo mai dire gol è più brutto delle edizioni precedenti
    il nuovo campionato TIM è più brutto delle edizioni precedenti
    il nuovo grande fratello è più brutto delle edizioni precedenti
    i nuovi culendari con star televisive sono più brutti delle edizioni precedenti
    i nuovi tram di Torino sono più brutti di quelli degli anni ottanta
    i nuovi duran sono più brutti dei duran precedenti
    il nuovo striscia la notizia è più brutto delle edizioni precedenti
    solo le veline sono nettamente più belle...
    il nuovo telegiornale di raiuno è più brutto delle edizioni precedenti
    il nuovo telegiornale di raidue è più brutto delle edizioni precedenti
    il nuovo telegiornale di raitre è più brutto delle edizioni precedenti
    il nuovo telegiornale di canale 5 è più brutto delle edizioni precedenti
    il nuovo palinsesto di MTV è più brutto delle edizioni precedenti,
    oggi non ha più nessun senso aspettarsi qualcosa dalla tv...
    finiti i tempi di Zavoli,
    'la notte della repubblica',
    Lucarelli, becouse the night belongs to lovers, 'fuori orario', zelig vecchia maniera, i film su rai uno senza spot, brand new coppoliano, i dossier, 'pinocchio' di Gad Lerner...
    ma oggi
    il nuovo è già vecchio

    tutto cambia...
    lunga vita all'industria dello spettacolo.

    (The essential disturbance: foto dal fronte iraq)
    ? anKor at : 13:35:00 0 Commenti

    domenica, ottobre 10, 2004


    ...resistenza...
    fischia il vento, ma non lo sentiamo più;
    venerdì sera, concerto di Guccini,
    la mia emozione non ha voce di fronte alla splendida 'farewell',
    pugni chiusi d'ordinanza sulla locomotiva,
    lo richiede il copione,
    lo stanco rito ormai reso arido dall'ottusità del movimento
    la fiamma che lentamente tende a spegnersi con questa specie di sinistra...
    dev'essere una tendenza europa
    cosa faremo quando saremo obbligati a turarci il naso votando un figlioccio di Blair!?!?
    Ma non ho nessuna intenzione di parlare di politica.
    Non lo farò mai.
    Almeno non fino alla prossima volta.
    Forse gli ideali saranno sempre e comunque residenti
    resistenti
    nella prassi della povera gente.
    Ma andiamo avanti...
    Dimmi almeno qualcosa di sinistra.
    Cambiando discorso (e che discorso!!?)
    stasera su rai tre
    è andato in onda un ottimo documentario sulla Grande Guerra,
    Ulisse il nome del programma,
    almeno credo, devo essere sincero, ma mai dire gol + le ieni mi ha scassato le palle,
    meglio il tono calmo soporifero del figlio di Piero Angela.
    La Grande Guerra dicevamo
    interviste ai reduci, filmati d'epoca, documentari luce, descrizioni di battaglie riprodotte al computer,
    analisi delle ragioni storiche e delle vicende semplici umane di povere vite lasciate al fronte.
    La rivalsa sul Piave a pochi giorni dalla disastrosa Caporetto.
    Sono terribile quando parlo di storia.
    Sono palloso
    retorico
    e poco documentato.
    Ma vedere quelle esecuzioni di disertori
    la decimazione
    avete presente il video delle inutili Vibrazioni?
    La battagli che termina come un sogno
    una dolce partita di calcio contro il fronte austriaco
    vieni da me...
    offerte di vino al nemico
    sfondo nero
    gli italiano furono condannati a morte per diserzione.
    Sempre e comunque
    loro le guerre
    nostri i morti

    Cosa vi ricorda?
    Nella V armata, dopo Caporetto, che aveva raccolto quanto era rimasto della II, si emanarono disposizioni che si spinsero fino al ritiro delle bombe a mano e delle munizioni. Vennero infiltrati fra la truppa, carabinieri travestiti che seguissero le teste calde per poi smascherarli. Molti degli sbandati di Caporetto erano finiti in campi di raccolta dell'Emilia, dove la propaganda politica pacifista era da sempre un fattore costante e per queste province, esterne al conflitto, Diaz chiedeva lo stato di guerra. Gli furono concessi carabinieri, guardie di finanza e cavalleria per la miglior tutela dell'ordine pubblico. Badoglio diede ordine di passare ad un unico ufficio le informazioni raccolte dalla polizia, dalle spie e dalla censura postale, per la redazione quindicinale di una relazione al Comando Supremo. Molti reati, d'ora in poi, passarono dai tribunali ordinari alla Corte Marziale. Le denunce per atti di familiarità col nemico delle vedette dei posti avanzati,
    d'ora in poi sarebbero state sanzionate con la pena capitale.

    La pena capitale!
    Condannati a morte perchè contrari
    perchè desiderosi di fermare l'orrore.
    Anno 1915.
    Un ragazzo condannato alla galera per alcuni mesi per aver scritto una lettera
    piena di umanità e rancore verso i borghesi
    rai tre (l'unico canale che io salvo oggi pur nel suo inesorabile declino) che ne legge alcuni passi.
    Questo era essere sinistra
    prima ancora che la sinistra nascesse.
    Contro i re e i tiranni soffiava nella via...
    La maggior parte dei reclutati furono nelle classi più deboli
    i contadini
    e gli operai.
    Le generazioni in qualche modo vittime della Grande Guerra
    così come gli eroi della resistenza
    con il loro sacrificio,
    con il loro eroismo
    crearono la nazione
    che ora siamo.
    Rai tre farà un'altra puntata storica di Ulisse sulla seconda guerra mondiale e soprattutto la Resistenza.
    I diritti costituzionalmente garantiti,
    i valori sostanziali di giustizia ed equità
    non potrtebbero essere tali senza il loro inestimabile lavoro.
    Loro
    la gente semplice
    eroi senza nome
    furono i nostri Ernesto Che Guevara.

    Sullina hai presente che splendida poesia è Canzone Per il "Che"?
    Pep, ma quanto è fondamentale, oggi, 'ritratti'!?

    E' giusto che il sudamerica renda omaggio al rivoluzionario Argentino.
    Sarebbe altrettanto doveroso ricordarci
    chi furono i nostri rivoluzionari della porta accanto.
    Benincasa Guido
    Dini Fiorello
    Buricchi Alighiero
    Buricchi Bogardo
    Carpini Giuseppe
    Cialdini Bruno
    Ciampi Natale
    Danese Elio
    Delfini Gustavo
    Favini Fiorenzo
    Gaggioli Giuliano
    Galeotti Gualtiero
    Giraldi Giovanni
    Giubilei Emilio
    Giunti Guido
    Gori Renzo
    Grassi Renzo
    Lippini Leonetto
    Magazzini Toscano
    Magnini Alvaro...


    Il loro coraggio
    la fiamma eterna del nostro essere avversi alla tirannia dei nostri buffoni.
    Sempre in ogni modo antifascisti
    allergici ad ogni forma di autoritarismo.

    Hic et nunc.

    (The essential disturbance: all you need is headphones!)
    ? anKor at : 23:32:00 0 Commenti

    lunedì, ottobre 04, 2004


    lo senti il perchè di cortili bagnati?
    quello che non saprete di me;
    concerto
    ma ha senso tutto questo?
    Nei corridoi di un open space illuminato dai neon e
    da quattro monitor Acer
    è meglio non porsi troppe domande.
    Non è facile pensare a quello che non sono diventato.
    E' unitile rammaricarmi.
    Un vago senso di sconfitta...
    Ad essere sinceri di totalmente realizzati ne conosco pochi
    e alcuni di questi non sono quasi mai sobri...
    la vodka non è mai stata una grande scoperta.
    Cosa c'ho da lamentarmi?
    Soprattutto perchè mai come ora comincia a delinearsi
    una qualche cosa di stabile
    si delinea un futuro

    eppure non è che va tutto bene

    Mi basta ripensare quelle parole
    mi basta sapere che in fondo siamo un po' tutti
    rimasti impantanati
    come non vorrei mai che i miei leggessero il mio blog
    come è successo ad altri...
    quello che non saprete di me
    io non ve lo dirò...
    e si procede più o meno consapevoli che
    non siamo scoperta
    né sponda sfiorita,
    non siamo né un giorno
    né vita...
    Passa va avanti il diavolo di un tempo
    inesorabile ci sfascia le ossa
    togliendoci ossigeno
    vivere le cose più importanti con poco tempo
    un po' di tristezza sparsa qua e là
    qualche viaggio nelle colline delle langhe
    e in fondo non sono così diverso da quel 'cacciappalle' di allora...
    Che cosa costa essere un pò più felici?
    Che cosa costa crederci?
    Io sono lo stesso di allora.
    Pieno di assurda convinzione di essere migliore.

    Tutto il resto mi dice il contrario.

    Non siamo
    Non siamo
    Non siamo

    Eppure ci aggrappiamo a una indistruttibile
    laica fede.
    Di che cosa sto parlando?
    Forse del fatto che continuo con gli stessi giri di boa.
    L'ideologia coi sui piani quinquennali esistenziali.
    Ai murazzi incrocio gli sguardi dei vecchi compagni
    lasciati al palo
    venerdì sera
    si va a rivedere Guccini.
    E' sempre un piacere.
    Oggi
    come allora
    pronto a percepire la pallida linea di vecchie ferite,
    di lettere ormai non spedite.
    Ciao
    dolci angeli e carnefici
    non ho davvero più voglia
    di portarvi rancore.
    Tu odi ed io ti amo.
    Catullo
    od
    Ovidio
    no mi ricordo.
    La mia ex saprebbe rispondere,
    nonostante tutto
    non è un merito da poco
    rendere indelebile
    una canzone
    ed io di questo ti ringrazio.
    Delle corna un po' meno...



    (The essential disturbance: “non voglio più leggere nessun autore di cui si nota che voleva fare un libro blog: ma solo quelli i cui pensieri sono diventati casualmente un libro blob
    ? anKor at : 14:22:00 0 Commenti

    sabato, ottobre 02, 2004


    andrò due settimane per lavoro in Slovacchia.
    Sì va bene, ma dove cazzo è la Slovacchia?


    (The essential disturbance: talkleft)


    ? anKor at : 19:46:00 0 Commenti