Tank Girl by Jamie Hewlett
ABOUT: LIVE FROM TORINO!?
POP CULTURE # TECHNO MUSIC
# PUNK ROCK AND HAPPINESS...
my life & MTV

   
[-_-]anKor loves these links:acidhouse \ attu \ bloody.sunday \ booooooom \ coincidenceS \ conscientiouS \ The+Cure \ fecal.face \ geisha \ glubilga \ indienudes \ (((i))) \ kottKe \ linkchecker \ mtv \ neurastenia \ sentieri.selvaggi \ splattercontainer \ SUBSONICA \ the STROKES \ trainspotting.1996 \ UNDERWORLD \ woostercollective
The ClutCh
__________________
[-_-]mondo blog:
asashleyb \ autorun \ boingboing \ consiglioegitto \ d.goldstein \ elbo \ feministe \ flickrblog \ Icepick \ ink \ kush \ lakescorner \ milinkito \ mozetta \ onemoreblog \ plep \ polaroid \ settore4C \ strelnik \ sugar-n-spicy \ ternura \ we-make-money
stockholm beat connection __________________
[-_-] les particules élémentaires:
my 31 hits:la.lista.de.la.vida;
voli imprevedibili...;
noi, the stylish kids in the riot;
exec sql select love;
amo il calcio sin verguenza;
noi, i ragazzi dello zoo di Torino;
more.important.things.in.life...;
l'età dell'oro dello sfascio 1;
matrix_anKor_reloaded;

_________flickr.ankor2:

[-_-]ME, MYSELF & I :
__________________
[-_-] I keep mine hidden:

my.lastfm\ my.flickr\ my.mp3\
out\ R.Bresson\ beldad.2\ gummo2\
Sono: massimo (anKor)
Citta': Torino
Contatto: ank2222@gmail.com
la mia email

Me, myself and i


ARCHIVIO:
/ luglio 2002 / agosto 2002 / settembre 2002 / ottobre 2002 / novembre 2002 / dicembre 2002 / gennaio 2003 / febbraio 2003 / marzo 2003 / aprile 2003 / maggio 2003 / giugno 2003 / luglio 2003 / agosto 2003 / settembre 2003 / ottobre 2003 / novembre 2003 / dicembre 2003 / gennaio 2004 / febbraio 2004 / marzo 2004 / aprile 2004 / maggio 2004 / giugno 2004 / luglio 2004 / agosto 2004 / ottobre 2004 / novembre 2004 / dicembre 2004 / gennaio 2005 / febbraio 2005 / marzo 2005 / aprile 2005 / maggio 2005 / giugno 2005 / luglio 2005 / agosto 2005 / settembre 2005 / ottobre 2005 / novembre 2005 / dicembre 2005 / gennaio 2006 / marzo 2006 / aprile 2006 / maggio 2006 / giugno 2006 / luglio 2006 / agosto 2006 / settembre 2006 / ottobre 2006 / novembre 2006 / dicembre 2006 / gennaio 2007 / febbraio 2007 / marzo 2007 / aprile 2007 / maggio 2007 / giugno 2007 / luglio 2007 / agosto 2007 / settembre 2007 / ottobre 2007 / novembre 2007 / dicembre 2007 / gennaio 2008 / febbraio 2008 / marzo 2008 / aprile 2008 / maggio 2008 / giugno 2008 / luglio 2008 / agosto 2008 / settembre 2008 / ottobre 2008 / novembre 2008 / dicembre 2008 / gennaio 2009 / febbraio 2009 / marzo 2009 / aprile 2009 / maggio 2009 / giugno 2009 / luglio 2009 / agosto 2009 / settembre 2009 / ottobre 2009 / novembre 2009 / dicembre 2009 / gennaio 2010 / febbraio 2010 / marzo 2010 / aprile 2010 / maggio 2010 / giugno 2010 / agosto 2010 / ottobre 2011 / gennaio 2012 / febbraio 2012 / giugno 2013 / luglio 2013 / settembre 2013 / ottobre 2013 / marzo 2014
  • Current Posts

  • Powered by blogger.com
  • Listed by blogarama, yaccs, blogwise


    ____does___MTV___have___a___molecule___?
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi! non leggete questi testi!

    website stats

  • lunedì, aprile 26, 2004


    ...the focaccia addiction...
    voli imprevedibili ed ascese velocissime;
    ...C.Z. and Max on the beach by Nan Goldin, Caravaggio, Nas e... la buonissima focaccia!ieri a quest'ora eravamo al mare
    in spiaggia a fare un emerito cazzo
    i nostri asciugamani stesi distrattamente
    una lattina di carlsberg, la rosea gazzetta e 'il prigioniero' di Laura Braghetti
    edizione Feltrinelli.
    Il volo di pennuti gabbiani
    che belli
    sopra le barche legnose
    voli imprevedibili ed ascese velocissime
    traiettorie impercettibili
    codici di geometria esistenziale
    mi sembra di ricordare
    molti anni fa
    Battiato
    'gli uccelli'
    prima di diventare un borioso
    intellettuale un po' islam,
    un po' new age.
    Certo Battiato non è Pappalardo,
    ma per il ruolo di scassappalle basta e avanza Fossati!.

    Divago...

    dicevo

    si stava da Dio

    al mare

    un po' di vento a spettinarci
    un po' di birra a deliziarci
    non sarebbe male
    vivere al mare

    le onde liguri sono così belle
    va beh, un po' piene di meduse dal colore viola,
    ma comunque così belle...

    poi
    la focaccia di recco (con stracchino fuso e squisito)
    è una specialità ligure
    due anni fa non ne conoscevo nemmeno l'esistenza
    due anni fa ero molto più ingenuo di adesso
    credevo ancora di poter diventare un grande
    fottuto
    artista
    geniale
    con grandi capacità.
    Con luminose prospettive

    poi qualcosa si è rotto

    mi sono reso conto che non c'è gusto in Italia ad essere intelligenti
    ipse dixit Freak Antoni

    è spocchioso il signor ankor
    così pieno di sè...

    io sono diverso

    ank è la mia parte delusa, artistica, piena di fantasia
    io
    nato sotto il segno dei pesci
    astrologicamente sono un grande scopritore,
    uno con grandi sogni e
    grandi progetti.

    Ho letto che nel mi stesso giorno è nato Botticelli
    avrei preferito Caravaggio

    sono ossessionato dall'autore del narciso che si specchia...

    insomma io sono diverso

    sono più presuntuoso
    non mi accontento facilmente...
    se sembro agli altri scivolare nella mediocrità
    è solo per mantenere una voluta, consapevole e calcolata strategia di basso profilo.

    Alzate la testa
    guardatevi intorno
    dai tavoli delle birrerie
    fra i bicchieri pieni di vino
    negli stadi colorati e urlanti
    nelle manifestazioni svogliate
    disorganizzate
    allegre
    noi che siamo l'avanguardia
    siamo magnifici
    grandiosi
    splendidi
    io
    te
    i miei amici
    i tuoi amici
    tutti quanti vincenti
    nonostante le sconfitte
    nonostante il nasdaq calante
    la mancanza di soldi
    le paranoie amorose
    noi
    il meglio del meglio
    nonostante gli stronzi
    noi
    la crema della crema
    màs o menos

    il lavoro precario
    l'incertezza esistenziale
    l'esiguo conto in banca
    sono ormai le costanti perenni,
    ma abbiamo le pelle dura
    e non ci arrendiamo facilmente.
    Sappiamo benissimo che quello che conta è il lungo periodo!

    Ce ne rendiamo conto che il nostro lavoro è pieno di soffice grigiore,
    ma domani sarà un giorno migliore
    certo che lo sarà!
    E ripenseremo a questa fottuta gavetta con immensa tenerezza
    ci lasceremo andare all'amore sfrenato verso noi stessi...
    siamo la prima generazione a sputare più sangue dei propri genitori,
    ma questo ci renderà unici, formidabili...
    l'importante è rimanere celati nelle risposte evasive:
    con l'abbronzatura 'alla Costantino' fingere di amare questo mondo crudele,
    far credere di sognare il posto alla tivvù, di vedere la De Filippi, di canticchiare Tiziano Ferro e
    di fare le varie cose che ci piace alle gente...

    l'importante è mantenere un narcisismo senza pudore
    perchè noi siamo i migliori
    punto e basta.

    Nel 2001 NAS tirò fuori le rime spezzagambe di 'Got Yourself Gun'
    forza allora, ancora una volta,
    winamp
    tasto R
    Repeat
    e via così...
    solo l'hip hop mi può salvare in questo tremendo lunedì mattina.

    (The essential disturbance: movies that inspired Kill Bill)
    ? anKor at : 12:41:00

    venerdì, aprile 23, 2004


    ...la catena blog-letteraria...
    pagina 23;
    Nan Goldin, Valérie in the light, Bruno in the dark, Paris, 2001
    1. afferra il libro più vicino a te in questo momento.
    2. apri il libro a pagina 23.
    3. trova la quinta frase.
    4. postala nel tuo blog insieme a queste istruzioni.

    "La testa non mi girava, ma c'erano piacevoli postumi di stanchezza, come quando non dormi abbastanza
    perchè c'è qualcosa di importante che ti agita. Mi sono seduta sul letto e ho ricomposto il film della giornata precedente. La cucina, il parco, le sigarette, i baci di Denja, illogici, esattamente come dovevano essere."

    - Irina Denezkina, Dammi (Daj mne! Song for lovers)


    via jon hicks, d3ad, martine...

    (The essential disturbance: sex psitols. dead kennedys, N.W.A., Jane's addiction: taboo tunes)
    ? anKor at : 01:23:00

    martedì, aprile 20, 2004


    ...sassi, bud & le piccole cose...
    filos ofia;
    questa mi è arrivata per mail,
    anche se è vecchia,
    mi piace...
    oggi esco presto,
    spengo il pc,
    e vengo da te.

    (The essential disturbance:John Waters è un artista decentrato.)
    ? anKor at : 11:22:00 0 Commenti

    lunedì, aprile 19, 2004


    ...404...
    il crepuscolo dei server;
    an ko r blog 404
    scusate, ma voi vedete il titolo del mio blog e quella testa di tank girl posizionata solitamente alla sinistra!??!
    Io no (dal mio pc aziendale)!
    Non che la cosa mi tolga il sonno, ma non riesco a capire se sono fottuto oppure no,
    a livello di blog,
    a livello che non ho più tempo di seguire 'sti scazzi tecnici,
    scrivere post furbi,
    cambiare il template (sempre lo stesso da più di un anno!!!),
    cercare link interessanti o disturbanti,
    gestire i fogli di stile,
    sorridere per gli strani refers verso il mio blog (es Chiave=arriva arriva quello che deve arrivare),
    conoscere chi mi linka (e perchè mai lo fà!?!)
    invidiare chi è riuscito a vedere i Belle & Sebastian a Milano,
    copiare un po' di immagini da fecal face o
    da wooster collective (a Natale vi regalo qualcosa... chessò... due panettoni vanno bene?),
    commentare altri blog cercando di essere un po' brillante...
    Tra l'altro, tenuto conto delle cazzate lasciate da me in vari blog di splinder,
    mi piacrebbe togliere con un solo click ogni elucubrazione inutile sbrodolata in qualche comment,
    che sò tipo questa (sui nirvana)...
    Sono un po' giù... come il mio povero server!
    A causa del firewall che blocca le transazioni ftp sono dovuto passare dal server aruba (che non pagavo io!)
    a quello di clarence, per poi passare a yahoo (pessimo), a fortunecity (lentissimo) e infine all'americano cybertarp; ottimo fino a quando inaspettatamente è divenuto invisibile, un fetente 404, due possibilità:
  • il server proxy aziendale del mio ufficio ha negato l'accesso
  • il server di cybertarp si rifuta di tenere le mie cose per decenza...
    Credo che Murphy abbia messo il suo sporco zampino...

    A proposito avete un buon server gratuito da consigliarmi?


    (The essential disturbance: the vcr-404)
    ? anKor at : 15:36:00 0 Commenti

  • giovedì, aprile 15, 2004


    ...l'origine dei nomi...
    e perchè gli Stone Roses si chiamarono Stone Roses?;
    ieri pomeriggio ho trovato, nel cazzegio post caffè, un interessante sito più o meno documentato che grazie al contributo dei lettori cerca di creare una banca dati sull'origine attendibile dei nome delle band musicali...
    scopro che i r.e.m. non hanno un origine poetica e 'sognante' e che Bjork è una betulla geniale...
  • The Stone Roses
    A contradiction: The Stone Roses could write the most fantastic rock song and the sweetest ballads so they picked two words which contradicted each other Stone (Hard) Roses (Soft) - Led Zep have the same thing going on, but I don't know if that was the reason behind their name.
    ossimoro banalotto ed io che speravo che il nome 'Stone Roses' avesse un origine un po' più mitica...
    che sò il primo impiego di ian brown come giardiniere a stonehenge
    prima di organizzarci rave adornati da acide rose con mr Andrew Weatherall...)

  • The Strokes
    The band liked all the various meanings the word 'stroke' has.
    il mio piccolo dizionario riporta sotto la voce strokes:
    i colpi e gli accarezzamenti...ok, è ora che mi installo babylon 2000!

  • Jane's Addiction
    A bit of debate here. First story: they are named after a drug addicted manager they worked with named Jane. Second story: the name comes from a hooker named Jane who was a huge fan in their early days. She loved them so much they were "Jane's Addiction".
    comunque per me l'origine del nome di questo gruppo è molto più tossica...
    e 'three days' non passa alla dogana!!!!

  • Joy Division
    From a sadomasochistic novel "The House of Dolls" by Karol Cetinsky...
    Joy Divisions were lines of huts in which deported women were forced to prostitute themselves to Nazi officers on leave.
    il gruppo dark di ian curtis fu accusato di nazismo latente... un po' come clockwork orange!?
  • Blondie
    Adolf Hitlers second dog (German Shepard) was called Blondie which is where they took the name from.
    sì, ma chi era il pusher di debbie harry negli anni 70 !??!?
  • New Order
    From a newspaper article about the "new order of architecture".
    quindi non solo i Bauhaus e gli Einsturzende Neubaten ebbero un origine 'architettonica'...
  • Björk
    It means birch tree in Swedish (her parents were hippies).
    piccolo albero di betulla svedese!?! non l'avrei mai detto!
    Quanto mi sei sempre piaciuta Miss Gudmundsdóttir,
    'there's more to life than this' cantata nei cessi di una disco di reckyavik o come cazzo si scrive,
    con sottofondo techno-taglia-gambe
    è per me il definitivo pezzo anni novanta...

  • Beastie Boys
    Acronym : Boys Entering Anarchistic States Toward Internal Excellence
    un acronimo anarchico ed io che pensavo fossero solo bestiali MC!
  • The KLF
    An all-purpose set of initials. Originally they were going to change what it stood for on each release, but they only got as far as "Kopyright Liberation Front" then gave up and just stuck to the three letters instead.
    un'altra origine anarchista...
  • Daft Punk
    This French duo named themselves after a highly critical review of their former band, Darling, in a highly esteemed magazine.
    per la cronaca la rivista era sua maestà N.M.E.
  • R.E.M.
    After trying to choose between names such as Can of Piss or Twisted Kites, Michael flipped through a dictionary and landed on R.E.M.--the name stuck. Note: R.E.M. is just a random name--it has NOTHING to do with rapid eye movement
    e allora chi ha diffuso la leggenda del movimento onirico degli occhi!?!?!?
    Chiedo scusa a tutti quelli a cui 'banfai' questa cosa!!!

  • Chumbawamba
    This band alladgedly got their name from that experiment where they got a load of chimpanzees on typewriters to see if they'd eventually, by the law of averages, write the complete works of Shakespeare. The best thing they wrote was the word 'Chumbawamba'.
    ci sono già 5 interpretazioni sull'origine di questo buffo nome.
    Quella che preferisco è riportata qui.

  • Travis - 1
    A character from the movie Paris, Texas
    wenders è meglio della camomilla!
  • Travis - 2
    The Robert DeNiro cabdriver character from the movie Taxi Driver.
    quel film rimane inossidabile tra i miei cinque preferiti di sempre!


    (The essential disturbance: cartoonists for CD art)
    ? anKor at : 17:55:00 0 Commenti

  • giovedì, aprile 08, 2004


    ...8 aprile 1994...
    and we have been locked inside your Heart-Shaped box;
    also sprach kut cobainQuando una nuova alba affilata gli graffiò il viso si ricordò che il giorno prima aveva avuto voglia di morire.
    Era durato un istante.
    Palpebre che si abbassano per ritornare alla luce.
    Lei gli chiese di aspettare.
    Non aspettò nulla.
    Intonò un addio senza eco.
    Interruppe la conversazione.
    Tagli nel cuore.
    Sangue che cade.
    Poi la partenza.

    ...non fare finta che non ci sia,
    non fare finta di essere allegro,
    gentile, felice, buono, pulito, sano.
    Sei marcio dentro.
    Drogato, venduto, falso e impostore.
    Sono tutte maledette scuse.
    pupille a spillo, dilatate e sudorazione intensa
    Marcire dentro è possibile,
    anche con un conto in banca della madonna.
    gocciolamento del naso e lacrimazione
    Formi un gruppo dal nome paraculo,
    Nirvana,
    stampato sulle magliette pronte
    per il nuovo genere che avanza.
    'Reality bates' sugli schermi,
    Winona scomodata con il suo bel nasino,
    Seattle city,
    le camice in flanella per noi comparse,
    noi con la nostra adolescenza che poga,
    killing in the name of... and i do what i told yaaaaa
    la rabbia contro le macchine che sale
    fa le sue vittime
    prepara nuovi schieramenti
    nuove armature del movimento globale
    antiglobale
    no logo
    alcuni anni prima della battaglia di seattle
    nel bene e nel male
    quella città divenne la capitale culturale degli anni novanta...
    ebbene si
    ecco bella e pronta la mia banalità nel mio bel post su Kurt Cobain...
    ecco per voi grande fantasia su questi lidi...
    Forse quello che veramanete oggi si vuole è cancellarlo del tutto,
    perchè una falsa verità inquina ogni ricordo,
    perchè se continuano a sputtanare Courtney
    per vendere più giornali,
    quello che ottengono è solo imbrattare lo splendido quadro che ci siamo costruiti
    con le carezze delle nostre lacrime
    preservandolo dall'incuria del tempo
    con la nostra memoria.
    Memorìa.
    Sotto sotto
    ricordandolo in questo modo su varie riviste si vuole cancellarne lo spirito.
    L'essenza.
    Il nuovo nirvana.
    Va bene mostrate allora le vostre carte....
    Volete che torniamo ad ascoltare la plastica merda?
    tears for fears
    spandau ballet
    queen
    electro anni 80
    reagan che abbraccia la thatcher mentre scioperano i minatori?
    gli aerei che saltano in aria a Ustica
    le stazioni che scoppiano a Bologna,
    un clima da guerra fredda.
    Ora come nel 1984
    quel poco entusiasmo che abbiamo lo teniamo nascosto come una vergogna.
    Anzichè il soviet,
    il nemico nella porta accanto recita il corano e prepara l'ordigno.

    Ma come negli anni settanta ci sono voluti i calci in faccia del rigurgito punk
    per uscire dal grigiore e per spegnere la masturbatoria progressive a colpi di pistole sexy,
    negli anni novanta si è riuscito ad attuare brutalmente il golpe della gioventù sonica
    partendo dal basso,
    dalle prove tecniche dei folletti,
    dai sognatori nirvanici,
    dal giardino sonoro,
    dal tempio del cane
    pagano e dionisiaco come ogni rivoluzione richiede...

    Non lo nego,
    sono riusciti a guadagnarci (E MOLTO) anche in questo settore,
    ma qualche sedia ha tremato, qualche dinosauro se n'è andato con la coda tra le gambe obese.
    ansia, irrequietezza, palpitazioni
    Dieci anni fa
    Kurt Cobain
    si è sparato nella testa.
    Un mese prima NME pubblicava il suo biondo viso con la canna di fucile
    ben posizionata nella bocca.
    Allora l'imperativo angst imponeva scelte estetiche contro.
    Teenage angst has paid off well / Now I'm bored and old / Self-Appointed judges judge / More than they have sold /If she floats than she is not / A witch like we had thought /A down payment on another /One at salem's lot /Serve the servants
    Si sfiorava il suicidio, si sfuttava il malessere, si giocava con il fuoco e qualcuno c'ha rimesso la pelle.
    mancanza di appetito, nausea, vomito, diarrea e dolori addominali
    Kurt se n'è andato
    come un amico
    come una moda
    come un angelo dal sorriso diabolico.
    L'inferno del paradiso.
    L7
    La musica come non aveva mai osato essere.
    Il punk rock spudoratamente vero.
    Nei limiti in cui potesse mai essere vero.
    ...il nirvana è solo completa estinzione di tutto ciò che c’è di vile,
    di perverso,
    di corrotto e
    corruttibile in noi.

    Kurt Cobain scriveva canzoni splendide,
    smells like teen spirit,
    pogo forsennato tra noi liceali,
    polly,
    le mie prime prove con le tablatures A A D+ C,
    come as you are,
    nel nostro cuore,
    rape me,
    la nostra rabbia,
    heart shaped box,
    affascinante video con quei jeans viola iper-reali,
    about a girl
    nell'unplugged su mtv come tenero epilogo.
    Piú grande tra tutti sarà colui che può essere il piú solitario, il piú nascosto, il piú diverso, l’uomo al di là del bene e del male, il signore delle proprie virtú, ricco quant’altri mai di volontà; questo appunto deve chiamarsi grandezza: poter essere tanto multiforme quanto intero, tanto esteso quanto colmo”. E ancora una volta domandiamo: è oggi possibile la grandezza?
    tremori e crampi muscolari
    Non commemoro Kurt Cobain, conosco vagamente il significato della parola commemorazione.
    Cerco di riportare alla luce i frammenti esistenziali di quel otto aprile novantaquattro.
    Tralasciando la mia storia con Elisa, non è il caso di entrare nel mio triste passato,
    in fondo succede a tutti di fare cazzate, innamorarsi della persona sbagliata può succedere a tutti,
    anche a chi ascoltava Nirvana e Sonic Youth...
    A Sils-Maria Nietzsche scrisse ciò che si fa per amore è sempre al di là del bene e del male.
    Nella maniera più confusa cerco di dirvi che ogni persona, per quanto tossicodipendente possa essere, merita più rispetto.
    Kurt Cobain non è stato propriamente rispettato in questi anni...

    Le Molinette è il nome del più grande ospedale di Torino,
    le sue mura sono di un colore verde pallido quasi obitorio, poche speranze quel giorno in cui entrò un giovane ragazzo. La soundtrack di trainspotting nel suo autoradio, era da poco passato dai murazzi per comprare... poche ore dopo cominciava il ballo macabro dell'overdose per finire mestamente con il coma (che dura tutt'ora)... stavo con pudore a giusta distanza dalla sua famiglia:
    sua madre, suo padre, i fratelli erano così tristi e vicini che nel buio un abbraccio invisibile semprava legarli insieme
    silenziosamente.
    L’overdose, sindrome da sovradosaggio, è la causa più diretta di morte per l’uso di eroina: si manifesta associando eroina ad alcool o psicofarmaci, ma anche per concentrazioni di eroina superiori a quelle utilizzate normalmente. I sintomi dell’overdose sono incoscienza o coma, depressione respiratoria, pupille a “spillo”. In caso di overdose è necessario restare vicino al tossicodipendente, evitando che si addormenti e chiamando tempestivamente l’auto medica affinché gli venga somministrata una dose di farmaco antagonista (Narcan) per evitarne la morte.
    Troppe vittime nel nome dell'autolesionismo.
    Io e quel ragazzo cantavamo, malissimo, 'the man who sold the world', ci mettevamo d'accordo su dove vedere insieme juve inter, mi preparavo ai suoi sfottò, gianluca vialli da marcare stretto, ubriachi ci lasciavamo andare all'imbarchino a raccontare le nostre vicende in Spagna, la paella in campeggio, surgelata da buttare via, il flamenco per turisti, gli italiani non entrano nei locali più alla moda per la cattiva fama, sulla cancellata in ferro arruginita mi parava qualche rigore e poi mi portava gli inviti alle serata discotecare, sempre o quasi sempre feste - pacco, nuovi ganci tattici, mi davi informazioni sui pusher di marjuana, io ti portavo al gabrio lercio come sempre, facendo la coda all'ingresso per la banda bassotti mi passavi felice la tua Moretti ghiacciata, 'the man who sold the world'........
    Non posso che ricordarmelo come uno splendido ragazzo.
    Non posso che tenere frenato nel mio cuore un terribile dolore.

    Alcuni anni fa quasi in contemporanea
    Kurt Cobain si è perso,


    e il pozzo era profondo,
    più profondo
    di lui.

    .



    (The essential disturbance: nirvana lyrics and tabs)
    ? anKor at : 00:01:00 0 Commenti

    mercoledì, aprile 07, 2004


    ... loving trance music...
    epifanie a 160 b.p.m.;
    Sandy Skoglund  -  Revenge of the Goldfish 1981location balearica pacha di Ibiza, alcuni arretrati di muzik e mixmag in camera d'albergo, se avete coraggio di chiamarlo albergo, il ticket della disco costava troppo, ma in vacanza le braccia corte si lasciano a casa....
    comunque sia oakie è in piena forma, ci si lascia andare, si alzano giovani braccia abbronzate, invasioni di reggiseni rosa, tequila e sangria a inondare i tavolini y las chicas màs hermosas estàn bailando, ibiza unt untz ibiza unt untz ibizaaaaaaaaa
    alcune ore dopo ero ancora in estasi, felice, ebete, piccolo gioiello smeraldino, quella sera niente e nessuno poteva scalfirmi, colpirmi, farmi del male.
    Eppure mi meritavo tante botte almeno per la sequenza di cazzate sparate a ignare spagnole inglesi romane (!?!?!),
    non ho mai preso e (per evitare 'mental disorder'),
    ma mi son rifatto con tanta troppa birra:
    tre heineken in spiaggia
    due al porto
    due in disco
    e una finale sul balcone dell'abergo...
    Quella sera non c'era tempo per pensare.
    Quella sera si costruiva il futuro di tutte le mie piccole e grandi rivincite.
    Epifania è per Joyce, il momento in cui la realtà delle cose ci soggioga come una rivelazione.
    Si mostra a noi come una manifestazione dello spirito, sia esso gesto o parola,
    che sia ad un tempo notazione realistica e momento intenso d'emozione e che sia direttamente legata al piacere estetico.


    Joyce a las salinas sarebbe impazzito per Paul Oakenfold...


    Rony's epiphany
    Perql8r's epiphany
    Norbert's epiphany
    Richard's epiphany
    Sevylah's epiphany...


    (The essential disturbance: galleria fotografica di Skoglund)
    ? anKor at : 14:55:00 0 Commenti

    lunedì, aprile 05, 2004


    ...un triste film molto bello...
    intraducibile;
    ...lost in translation di sofia coppolacosa ho fatto
  • ieri mattina?
    nella domenica di apertura eccezionale ho comprato al centro commerciale quattro confezioni di Nelsen piatti verde
    sconto del mese al carrefur, alcune commesse sfrecciano tra i reparti surgelati con roller argentati
  • a mezzogiorno?
    pranzo a base di 4 salti in padella findus
    bavette ai frutti di mare, sapore disgustoso e terribile, non credo che quei pesci abbiano mai visto il mare
  • alle quattro di pomeriggio?
    ho visto 'Lost in translation' di sofia coppola
    nella sua ultima settimana di programmazione,in una sala periferica con le sedie scomode.
    Parcheggio di fronte al distributore della ERG
    tre ragazzi testa di gel e Lonsdale attillate
    mangiano il gelato in compagnia di una ragazza
    che mostra il suo nuovo nokia,
    noto che lo muove nell'aria con strani movimenti
    forse eseguendo alcune foto
    con pochi megapixel.

    Alcuni mesi orsono,
    albergo a quattro stelle nella trasferta a Milano
    a pochi passi dalla Oracle
    mi ingozzavo di coca-cola e mtv.
    Tre di notte.
    Alzavo il volume quando passavano i blink 182.
    'Rock show'
    Perfetta sintesi video della ribellione concessa,
    asettica.
    Pulita.
    Il punk tradotto.

    Se, come nel film, fossi in trasferta a migliaia di kilometri da te
    mi sentirei male...
    forse farei amicizia con l'unica forma di vita sensata...
    forse
    anzi
    sicuramente mi perderei.
    Il lavoro ci aliena dagli affetti anche se sono a pochi centimetri da noi.
    Talvolta.

    'Lost in translation', ambientato in Giappone.
    Il film di Sofia Coppola racconta di quei particolari momenti della vita nei quali incontri delle persone che, all’apparenza, non hanno nulla a che fare con te e con il tuo mondo, eppure riesci a instaurare con loro un rapporto straordinario e inaspettatamente profondo.
    Bob, un attore televisivo che pubblicizza alcool e
    e Charlotte, la giovane moglie di un fotografo più o meno rampante,
    si incontrano per caso.
    Due destini che si aiutano,
    tentano di sopravvivere allo spaseamento.
    Cercano di superare la sensazione di perdere se stessi.
    Vien da dire che è naturale che un angelo in slip rosa ci salvi la vita.

    Perdersi è come franare su terreni argillosi.
    Non importa se questi terreni hanno migliaia di luci colorate al neon...
    rosso kawasaki,
    arancione tamagotchi,
    bianco karaoke,
    rosa fumetto manga,
    giallo acido arcade tipo Dance Dance Revolution,
    verde sushi,
    blu sony...
    Le culture diverse non sono necessariamente incompatibili.
    Quello a cui non riusciamo ad abituarci è la componente disumana dei vari non luoghi.
    La componente brutale delle trasformazioni moderne.
    L'ultra-tecnologia che vincola gli equilibri societari.
    La realtà non è mai televisiva, categorica, traducibile.

    Se fossi lontano da te non potrei mai colmare il vuoto di queste distanze.
    Se fossi lontano da te mi perderei nel
    buio di una notte


    insonne.


    (The essential disturbance: ...when an English phrase is translated)
    ? anKor at : 15:02:00 0 Commenti

  • giovedì, aprile 01, 2004


    ...è tardi per rinunciare a te...
    toxic;
    il mio sogno che si avvera yeeeeeeeeeeeee........Ebbene si, ce l'ho fatta!
    Il mio sogno si è avverato,
    finalmente!!!!!!!
    Io, ankor, sono entrato nel corpo di ballo del Britney Spears - The Onyx Hotel Tour!
    Domani ho le prove con la scenografia con tanto di aereo di linea riprodotto sul palco.
    Spero tanto di essere pronto per il diciannove maggio ad Assago,
    per il fantasmagorico live!
    Infrocio Incrocio le dita!


    Oh l'assaggio di un veleno paradisiaco
    Mi fa dipendere da te
    Non sai di essere tossica, Britney?
    E amo ciò che fai
    Non sai di essere tossica. Britney?

    E' tardi
    Per rinunciare a te
    Ho dato un sorso dalla tazza del diavolo
    Lentamente sta prendendo il controllo su di me

    Britney arrivooo

    (The essential disturbance: toxic - britney spears)
    ? anKor at : 00:02:00 0 Commenti