Tank Girl by Jamie Hewlett
ABOUT: LIVE FROM TORINO!?
POP CULTURE # TECHNO MUSIC
# PUNK ROCK AND HAPPINESS...
my life & MTV

   
[-_-]anKor loves these links:acidhouse \ attu \ bloody.sunday \ booooooom \ coincidenceS \ conscientiouS \ The+Cure \ fecal.face \ geisha \ glubilga \ indienudes \ (((i))) \ kottKe \ linkchecker \ mtv \ neurastenia \ sentieri.selvaggi \ splattercontainer \ SUBSONICA \ the STROKES \ trainspotting.1996 \ UNDERWORLD \ woostercollective
The ClutCh
__________________
[-_-]mondo blog:
asashleyb \ autorun \ boingboing \ consiglioegitto \ d.goldstein \ elbo \ feministe \ flickrblog \ Icepick \ ink \ kush \ lakescorner \ milinkito \ mozetta \ onemoreblog \ plep \ polaroid \ settore4C \ strelnik \ sugar-n-spicy \ ternura \ we-make-money
stockholm beat connection __________________
[-_-] les particules élémentaires:
my 31 hits:la.lista.de.la.vida;
voli imprevedibili...;
noi, the stylish kids in the riot;
exec sql select love;
amo il calcio sin verguenza;
noi, i ragazzi dello zoo di Torino;
more.important.things.in.life...;
l'età dell'oro dello sfascio 1;
matrix_anKor_reloaded;

_________flickr.ankor2:

[-_-]ME, MYSELF & I :
__________________
[-_-] I keep mine hidden:

my.lastfm\ my.flickr\ my.mp3\
out\ R.Bresson\ beldad.2\ gummo2\
Sono: massimo (anKor)
Citta': Torino
Contatto: ank2222@gmail.com
la mia email

Me, myself and i


ARCHIVIO:

  • Powered by blogger.com
  • Listed by blogarama, yaccs, blogwise


    ____does___MTV___have___a___molecule___?
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi!
    non leggete questi testi! non leggete questi testi!

    website stats

  • martedì, marzo 02, 2004


    ...Genova Luglio 2001...
    nessuna uscita piazza Alimonda;

    c'è una canzone che passa in questi giorni
    gira nelle case dell'antagonismo,
    commuove con pelle d'oca d'ordinanza
    Francesco che parla di quella piazza,
    il sangue sull'asfalto che lentamente ci viene alla mente,
    la polizia,
    scajola,
    lo stato,
    e la loro democrazia.
    Giovedì pomeriggio all'Askatasuna Torinese
    gli ultimi dettagli per conoscere l'orario dei treni speciali,
    la voglia di partcipare,
    gli striscioni per terra,
    spray rossi appoggiati alle pareti.
    Venerdì mattina rinuncio a partire,
    sms di forfait,
    il borsone che rimane sotto il letto,
    la rivoluzione oggi farà a meno di me
    niente sveglia all'alba
    troppo sonno sguaiatamente alcoolico,
    la nicotina con il suo mantello di mal di testa...

    Passano le ore
    e quando chiamo Ale
    poche parole
    sento la sua tensione,
    le lacrime,
    il dramma
    tutto quello che pensavamo possibile solo in Argentina
    eccolo da noi
    ben assestato
    in una Genova assediata
    militarizzata.
    La manifestazione che degenera nel caos,
    nel fuggi-fuggi generale
    tu non puoi immaginare
    un imponente dimostrazione di pace che diviene incubo
    il nostro incubo
    e poco dopo
    tre spari
    a breve distanza,

    il movimento colpito al cuore

    con l'astuta geometria deviata

    Carlo punkabbestia che giace a terra senza vita

    al supermercato sotto casa vostra
    canale televisivo rete quattro
    se la sono cercati
    avevano solo da non andarci


    ma è questa la vostra idea di democrazia?

    Prima lezione di sociologia dell'organizzazione
    il concetto di partecipazione
    attiva
    il diritto sostanziale,
    prendiamo appunti
    decidiamo dove andare a comprare le farinata a mezzo giorno
    a pochi passi da palazzo nuovo
    i cartelloni giurano vendetta
    nessuna uscita

    che tristezza

    fratelli d'Italia
    giovani inquieti da
    addomesticare
    fregare
    malmenare
    infamare
    insultare
    Alessandra che piange a pochi giorni di distanza dall'orale di pedagogia sociale,
    genitori con il manifesto sul davanzale,
    l'avvelenata di Guccini
    e le foto ingiallite di Berlinguer
    anni settanta.

    Noi che non c'eravamo
    noi che siamo rimasti attoniti
    impotenti
    davanti allo schermo
    davanti a quelle cammionette vigliaccamente assediate,
    i black block nella parte dei buffoni di corte,
    i poliziotti che sorridono mansueti
    partono le cariche
    altrettanto infime
    chirurgiche
    senza pietà
    nelle vie più periferiche
    sangue e urla
    la caccia all'uomo
    tutto diventa bolgia.
    Intanto la televisione ha il volto rassicurante e piacevole dell'avvoltoio mediatico...

    Alessandra che fa la fine del topo,
    l'unica colpa è di aver preso quel treno del csa,
    i compagni che battono le mani sui djambè afro,
    odore acre di marjuana
    bella ciao e tutto il resto
    ora solo silenzio
    mentre alcuni autonomi vengono invitati gentilmente al bolzaneto
    la notte delle matite spezzate
    a pochi kilometri da noi.
    Siamo in italia
    e a pagare
    c'è sempre e solo la povera gente...

    A poca distanza da quelle urla strozzate in gola,
    la manifestazione
    che non ha torto
    che non ha ragione.


    Alessandra
    la sua lotta
    finita mestamente
    in una giornata assolata
    a pochi passi dai quei quartieri
    dove il sole del buon Dio
    non da i suoi raggi.


    la sensazione di un secco colpo di grazia
    che ci ha aperto gli occhi

    dopo quei giorni
    resta,
    amara e indelebile,
    la traccia aperta di una ferita
    .


    La libertà che appare
    azzurra,
    inquinata e
    sporca
    come il mare di Genova.



    (The essential disturbance: F.G. - piazza Alimonda)
    (The essential disturbance: garage bolzaneto olimpo)
    (The essential disturbance: bolzaneto - testimonianze)

    massi
    ? anKor at : 16:26:00 0 Commenti